Vigor Trani, il sogno s’infrange a Firenze: la Coppa e il salto in D al St. Georgen (2 mag 2018)

Massimo Pizzulli (46)

Il finale è amaro ma l’avventura della Vigor Trani nella fase nazionale della Coppa Italia di Eccellenza resta straordinaria. I biancazzurri perdono 2-0 con il St. Georgen nell’ultimo atto della competizione, al “Bozzi” di Firenze. Con una rete per tempo, gli altoatesini – alla prima finale di Coppa, come la Vigor – portano a casa il trofeo e, soprattutto, acquisiscono il diritto a partecipare al prossimo campionato di serie D. Dove hanno sognato di arrivare la Vigor e gli oltre duemila tifosi che hanno seguito la squadra nello stadio del capoluogo toscano, fornendo un bellissimo colpo d’occhio, incitando l’undici di mister Pizzulli per tutta la gara e tributando un meritato applauso ai giocatori, molti in lacrime, a fine gara, nonostante la sconfitta.

Va detto che il St Georgen ha giocato meglio, specie nel primo tempo quando al 19′ si è portato avanti grazie a Ziviani sugli sviluppi di una punizione. Nella ripresa la Vigor è più propositiva e incisiva, anche grazie agli innesti di Rizzi, Infimo e Fernandez. In due occasioni va vicina al pari con Martinelli e Infimo e poi ancora con Camporeale, a metà tempo. E’ l’ultimo squillo. Al 75′ il raddoppio avversario: Bacher serve un assist al bacio a Ritsch che dal limite con un preciso rasoterra batte per la seconda volta Sansonna.

Termina qui per il team biancazzurro una stagione eccellente. Ora bisogna sperare che si risolva la crisi societaria e che Trani abbia finalmente una dirigenza forte e duratura come questa città – da troppi anni in una situazione di precarietà calcistica – non ha.

 

LA VIGILIA  Il gran giorno è arrivato. La Vigor Trani oggi disputerà la sua prima finale di Coppa Italia di Eccellenza con il St. Georgen e in caso di vittoria potrà brindare due volte. Per la conquista del trofeo e per l’accesso alla serie D. Si gioca alle 15 al “Bozzi” di Firenze, la “Converciano” del calcio dilettantistico nazionale, essendo Centro di formazione federale della LND. C’è grande attesa: la Vigor sarà sospinta dall’entusiasmo di oltre 1500 tifosi che si sono mossi con pullman e auto dalla città adriatica a nord di Bari. Un cammino eccellente quello dei biancazzurri, capaci di superare ostacoli difficili in Puglia (su tutti il Fasano nella finale regionale) e oltre i confini (Lagonegro. Savoia, Licata e UniPomezia), nonostante le note vicissitudini societarie legate ai mancati rimborsi dei calciatori (questione tirata fuori da capitan Cantatore proprio dopo l’accesso alla finale nel post-gara con l’UniPomezia).

Ma ora bisogna pensare al campo, a scrivere una pagina storica. “E’ stato un lungo cammino, la Coppa è quasi un altro campionato – dice mister Massimo Pizzullil’entusiasmo della gente (erano in centinaia a salutare la squadra prima della partenza per il capoluogo toscano, ndr) dimostra quanto tutti ci teniamo a questo obiettivo. L’abbiamo conquistato sul campo, soffrendo, con abnegazione, i tempi sono matuti per completare l’opera. Comunque vada abbiamo fatto qualcosa di straordinario. E’ una partita secca, tutto può succedere come abbiamo dimostrato a Monopoli ribaltando il pronostico contro il Fasano”.

L’avversario è il St. Georgen, prima squadra trentina a giocare una finale di Coppa. In campionato è seconda, con 60 punti in 29 giornate, 15in meno della Virtus Bolzano già promossa in D. Da tenere d’occhio i due attaccanti Bacher e Piffrader, autori rispettivamente di 17 e 14 reti in campionato. “Ho visto un po’ di partite – aggiunge Pizzulli – è una grossa squadra che sta disputando un ottimo campionato con attaccanti di grande qualità e una difesa molto solida”.

ARBITRO E DIRETTA  Arbitrerà l’incontro(fischio d’inizio alle 15) Diop Abdoulaye della sezione di Treviglio coadiuvato dagli assistenti di linea Giorgio Lazzaroni di Udine e Pietro Pascali di Bologna, e dal quarto uomo Francesco Burlando di Genova. La gara sarà trasmessa in esclusiva in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti e sul sito web ufficiale lnd.it. In caso di parità al termine dei 90’ si giocheranno i tempi supplementari. Se persiste la parità saranno i rigori a decretare la squadra vincente.