La prima volta non si scorda mai: la Vigor Trani trionfa in Coppa, il Fasano s’illude e crolla

Tisci (a destra) e il sindaco Bottaro consegnano la Coppa Italia 2017/18 a Cantatore
Tisci (a destra) e il sindaco Bottaro consegnano la Coppa Italia 2017/18 a Cantatore

La prima volta non si scorda mai. E così sarà per giocatori, tecnici, dirigenti della Vigor Trani che hanno alzato al cielo la Coppa Italia regionale di Eccellenza. Un evento storico per il club della Bat, davanti a mille tifosi arrivati allo stadio “Vito Simone Veneziani” di Monopoli, vestito a festa. Cornice di pubblico splendida e da categoria superiore. Oltre 4mila spettatori quest’anno il Monopoli non li ha registrati neanche in serie C. Tribuna centrale gremita da tranesi, appassionati, addetti ai lavori e autorità. Di fronte, nei “Distinti”, altrettanto scenografica la presenza dei circa tifosi fasanesi. Che si aspettavano ovviamente un risultato diverso, confortati anche da un pronostico che dava per favorita la squadra di mister Giuseppe Laterza, terza in campionato con 35 punti contro i 31 del Trani (sesto e appena fuori dalla zona playoff). La finale è anche un successo mediatico senza precedenti: 50 giornalisti accreditati, 17 fra cineoperatori e fotografi in campo.

E’ bravo il Trani che approccia meglio la contesa – con un ispirato Faccini –  e non si smonta dopo essere andato sotto alla prima incursione dei biancazzurri grazie al solito positivo Bernardini che assiste al bacio il 38enne rapace e cannibale Montaldi. E’ grande nella reazione: i tiri di Faccini e Arena tre volte finiscono vicini ai pali della porta di Loliva. Arena, appunto: splendida la sgroppata del mediano classe ’99 in prestito dal Bari che nella ripresa spacca il Fasano. Un coast to coast dalla trequarti tranese fino al limite dell’area fasanese (saltando in progressione due avversari), concluso con un diagonale di sinistro (non il piede naturale) che non dà scampo al n.1 avversario. Applausi a scena aperta. Un gol deleterio per le certezze del Fasano che da quel momento – dopo aver controllato bene la gara nel primo quarto di ripresa – sparisce. Si galvanizzza la Vigor che con Faccini e il neo-entrato Lorusso (in campo pochi minuti dopo l’ingresso dell’altro attaccante Infimo, sono i cambi vincenti di mister Massimo Pizzulli) mandano in visibilio i loro tifosi. Trent’anni dopo la vittoria della Coppa della poule scudetto di Interregionale a Senigallia con il Poggibonsi (era la squadra del presidente Abruzzese e degli ex calciatori Brescia e Zaccaria, entrambi in tribuna), il Trani guidato dal duo Michele Amato-Alberto Altieri aggiorna la sua storia e sarà impegnato da questo mese nella fase nazionale della competizione che, arrivando in fondo, porta in D (come successe alla Team Altamura nella scorsa stagione). Per Pizzulli è il secondo trionfo in Coppa, dopo quello del 2012 alla guida del Cerignola. Ad alzare la coppa consegnata dal presidente del Comitato regionale Figc Puglia, Vito Tisci e dal sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, il capitano Francesco Cantatore.

Per il Fasano non c’è il bis dopo la Coppa di Promozione conquistata proprio un anno fa a Monopoli nella finale con l’Omnia Bitonto. Ora la squadra del presidente Franco D’Amico dovrà puntare al campionato per centrare l’obiettivo dichiarato della serie D.

Vigor Trani – Us Città di Fasano 3-1
Reti:
15′ Montaldi (F), 61′ Arena, 70′ Faccini e 77′ Lorusso (T).

Vigor Trani: Sansonna, Rizzi, Valido, Arena, Bruno, Monopoli, Martinelli, Cantatore (55′ Lorusso), Fernandez (51′ Infimo), Faccini, Camporeale. A disp.: Cafagna, Cepele, Tortosa, Rociola, Zambetta. All. Massimo Pizzulli.
Us Città di Fasano: Loliva, De Vita, Pistoia (76′ Fumai), Ganci (82′ Fumarola), Anglani, Amato, Serri, Lanzillotta, Morga (71′ Di Rito), Bernardini, Montaldi. A disp.: Pellegrino, Zizzi, Pugliese, Fumeraola, Girardi. All. Giuseppe Laterza.
Arbitro: Totaro di Lecce.
Note: spettatori paganti 4.000 di cui 2500 fasanesi e 1000 tranesi, cui vanno aggiunti biglietti omaggio e ingressi gratuiti degli under 14 per un totale di quasi 5.000 unità. Ammoniti Pistoia Ganci, De Vita, Bernardini (F), Fernandez, Rizzi, Arena e Camporeale (T).

Vito Contento

ALTRI SCATTI DI SERGIO PORCELLI

CANTATORE ALZA LA COPPA
La gioia di capitan Cantatore e compagni con la coppa
TRANI CON LA COPPA SOTTO I TIFOSI
I giocatori del Trani festeggiano sotto la tribuna gremita dai loro tifosi
TRANI LORUSSO GOL
Il gol del 3-1 segnato da Lorusso