Il Bari a Cittanova per continuare la marcia trionfale verso la C

Floriano esulta dopo il gol-vittoria con la Sancataldese

Per continuare la marcia verso la serie C, il Bari dopo la vittoria in quel di San Cataldo, è atteso in casa della Cittanovese in occasione della terza giornata di ritorno. I calabresi sono reduci dalla vittoria esterna sul campo del Rotonda e attualmente occupano il quinto posto con 28 punti gli stessi ottenuti da Castrovillari e Gela.

Cornacchini dovrà fare a meno dello squalificato Piovanello, e rispetto alla vittoria contro la Sancataldese di domenica scorsa dovrebbe cambiare qualcosa per quel che riguarda i titolari: in attacco tornerà a presidiare il reparto avanzato Simeri, al posto di Iadaresta, mentre in mediana torna Hamlili a fare coppia con Bolzoni, sulla trequarti assieme a Neglia e Floriano si preannuncia il ritorno dal primo minuto di capitan Brienza, vista l’assenza di Piovanello.

Muraglia difensiva composta da due under, Aloisi e Nannini e due veterani quali i centrali Di Cesare e Cacioli, in porta Marfella, decisivo nel successo contro i verdegranata.

In occasione della consueta conferenza stampa antecedente la gara, queste sono state le dichiarazioni del tecnico biancorosso Giovanni Cornacchini: “A me piace il bel calcio, ma d’altra parte bado ai risultati, esprimere un bel gioco non è sempre facile, in ogni caso sono convinto che la differenza la facciano i calciatori di qualità, coloro che anche subentrando nel finale di gara sono in grado di risolvere le contese”.

Contro i calabresi il mister non potrà contare su Piovanello, l’under infatti è stato sanzionato con due turni di stop dopo l’espulsione rimediata al cospetto della Sancataldese. “L’alternativa più consona a Piovanello sarebbe Langella –spiega Cornacchini – non so però se inserirlo dall’inizio o durante la gara”. In attacco probabile una riconferma dal primo minuto di Iadaresta, autore dell’assist che ha propiziato il pareggio biancorosso la scorsa settimana, in merito a questa questione ecco le impressioni di Cornacchini: “Con Iadaresta in avanti dobbiamo evitare lanci lunghi in veriticale, ma dovremmo sfruttare al meglio le fasce, così come abbiamo fatto contro la Sancataldese”.

Proiettandosi sul big match delle quinta giornata in casa della Turris queste le dichiarazioni dell’ex calciatore del Milan: “I campani sono una buona squadra, è evidente che ora su di loro abbiamo acquisito un buon margine in termini di punti, tuttavia bisogna tenere conto che in casa hanno vinto tutte le gare sin qui disputate, noi dovremo arrivare alla sfida nel migliore dei modi lavorando soprattutto sull’aspetto mentale, perché quando si acquisisce un vantaggio notevole si tende ad abbassare la guardia e questo non deve accadere”.

Ad arbitrare la gara sarà dello stadio Comunale “Morreale-Proto” di Cittanova il Sig. Scatena della sezione di Avezzano, coadiuvato dagli assistenti Palla e Fusari.

All’andata la gara giocatasi allo stadio “San Nicola” terminò per 3 a 0 a favore dei galletti, con reti nell’ordine di Simeri, Di Cesare e Neglia.

Andrea Giotta