Il Bari a Castrovillari con la difesa migliore d’Italia e una media-punti da record

Un’azione d’attacco del Bari contro il Città di Messina

 

A Castrovillari per continuare la corsa. Il Bari, impegnato quest’oggi nella trasferta calabrese nel turno infrasettimanale di serie D, tenterà di dare continuità ai tre successi consecutivi maturati nelle ultime giornate. Di fronte però avrà un Castrovillari in piena forma: i rossoblù  sono reduci da un importante successo in trasferta sul campo della Cittanovese per 3 reti a una e fino ad ora hanno perso solo una volta, nonostante abbiano però una partita in meno. A separare le due formazioni  ben 10 punti: primi gli uomini di Cornacchini a quota 23, occupano il settimo posto invece i cosentini che di punti ne hanno 13.

QUI BARI  Nelle fila dei galletti rientrerà l’attaccante Pozzebon reduce da un turno di squalifica rimediato ad  Acireale, non saranno della gara tanto il difensore Mattera quanto l’under Aloisi, il primo ancora in squalifica mentre il secondo è ai box a causa di un infortunio. In porta ci sarà Marfella, davanti a lui la ormai collaudata difesa a 4 con Turi e Nannini sugli esterni e gli esperti centrali Di Cesare e Cacioli. In mezzo al campo i due pilastri Bolzoni e Hamlili a supporto del tridente formato da Floriano, Brienza e Piovanello in ballottaggio con Langella, in avanti si rivedrà come perno d’attacco Pozzebon, ma non è escluso l’impiego di Simeri il cui apporto si è rivelato importantissimo nelle ultime gare.

QUI CASTROVILLARI  Mister Salvatore Marra dovrà fare a meno degli squalificati Puntoriere, bomber dei calabresi con 3 reti espulso domenica scorsa e Catinali che sconterà il suo secondo ed ultimo tunro di stop. L’assetto tattico dei “lupi” è il 4-3-3 con Celliti tra i pali e difesa a 4 composta da Ièlo, Ungaro, Lomasto e Indelicato; linea mediana che vede la presenza di Forgione, Lavrendi e Siano; agiranno nel reparto offensivo Pandolfi, Gallon ed Enni

TERNA  Arbitrerà l’incontro  il sig. Andrea Bianchini della sezione di Perugia coadiuvato dagli assistenti Matteo Mattera (sez. di Roma 1) e Lorenzo D’Ilario (sez. di Tivoli).

CURIOSITA’  La difesa del Bari con i soli 3 gol subiti è la meno perforata di tutta la serie D e di tutta Italia. L’estremo difensore Marfella con sole 3 reti al passivo dopo 9 turni di campionato ha eguagliato Buttarelli (1954-55), Grassi (1979-80), Mannini (1988-89) .

Il Castrovillari è stato allenato da Mihàily Voros, ungherese e straniero ad aver segnato il maggior numero di reti con la casacca biancorossa, nelle stagioni 1957-58 e 1970-71.

Dopo 9 gare l’attuale condottiero biancorosso Giovanni Cornacchini detiene la media punti più alta nella storia dei galletti a parità di gare disputate corrispondente a 2.56 punti a partita, seguono Pozzo 2.22 e Klein 2.00 in C e B rispettivamente. I dati sono presi considerando i 9 turni.

Andrea Giotta