I numeri da record del Bari: 18 gare senza ko e miglior difesa dalla A alla D (solo 7 gol subiti)

Il presidente Luigi De Laurentiis con Leonardo Patroni Griffi della BPPB, nuovo partner del Bari

Il 2019 per il Bari è cominciato subito con 3 punti, grazie alla vittoria ottenuta in casa contro il Messina. Se la gara prenatalizia al cospetto del Roccella e il primo tempo della sfida con i siciliani hanno lasciato un po’ scontenti i tifosi, abituati a vittorie rotonde e belle prestazioni, Piovanello e Neglia, entrambi imbeccati da Simeri hanno tolto le castagne dal fuoco sugellando la vittoria numero 14 per la truppa di Cornacchini.

Con questi tre punti salgono a 18 i risultati utili consecutivi conquistati dalla truppa biancorossa, gli stessi ottenuti nella stagione di serie C del 1974-75 con alla guida Luciano Pirazzini grazie a 9 vittorie e altrettanti pareggi.

Neglia: l’esterno ex Siena è salito a 6 reti in campionato, ed è tornato a gioire al “San Nicola” dopo 4 mesi di astinenza, non segnava tra le mura amiche dalla seconda di campionato contro la Sancataldese, prossimo avversario dei galletti.

Piovanello: terzo gol per il gioiellino proveniente dal Padova, che, come da lui dichiarato nella conferenza stampa post gara, desidera terminare il torneo in doppia cifra, va a lui il merito di aver rotto il ghiaccio contro la formazione peloritana, incornando di testa un preciso cross offertogli da Simeri.

I numeri del primato biancorosso: sono 46 i punti conquistati da Brienza e compagni, uno in meno del Cesena che è la regina della D, considerando però che il girone dei romagnoli conta 20 compagini e non 18. Nove le lunghezze dalla Turris, che domenica ha sconfitto sonoramente, per 5 a 0 il Roccella. Enorme la differenza reti registrata dai galletti, +32 frutto di 39 reti all’attivo e solo 7 al passivo. Considerando i primi 4 campionati di calcio italiani Marfella è il portiere meno perforato, seguono Juve Stabia e Juventus. Solo tre le formazioni che, considerando i primi 4 gradini dei campionati di calcio dei maggiori stati europei, hanno tengono testa ai biancorossi: si tratta degli spagnoli del Arandina, formazione di quarta divisione spagnola e il Tarazona, in Germania è l’Union Berlin a condividere il record dei galletti.

Importante novità anche per quel che riguarda la sponsorizzazione e la rosa: a partire da domenica scorsa sulle casacche biancorosse è apparso il logo della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, nuovo main sponsor, mentre in settimana si è aggregato al gruppo il classe 2000 Quagliata, proveniente dal Latina.

Andrea Giotta