Casarano, il messaggio di Maci: “Dovremo essere bravi in campo e fuori” (7 set 2018)

Alla vigilia dell’esordio nel campionato di Eccellenza al “Capozza” con la Fortis Altamura e dopo la sconfitta in Coppa Italia ad Otranto, prima ufficiale della stagione, il presidente del Casarano, Giampiero Maci lancia il suo messaggio augurale al proprio club e in particolare ai tifosi rossazzurri.

Giampiero Maci, da questa stagione presidente del Casarano

“In occasione dell’avvio del campionato 2018/2019, nel formulare ai nostri atleti, tecnici, staff medico, dirigenti e collaboratori tutti l’augurio di un sereno e proficuo lavoro, ognuno per le proprie specifiche competenze – esordisce Maci – desidero rivolgere un saluto particolare ai nostri straordinari tifosi. A loro speriamo di regalare le soddisfazioni che meritano e che da troppo tempo attendono; a loro speriamo di offrire uno spettacolo domenicale all’altezza delle aspettative.

“A tutti gli appassionati, nel contempo – continua il presidente del Casarano – chiedo la massima collaborazione per far sì che CASARANO sportiva, e di riflesso, l’intera città, siano esempio di correttezza, ospitalità, rispetto delle regole e delle Istituzioni. Oggi, le precauzioni adottate dalle autorità competenti (Federazioni, Comitati, Leghe, Tutori dell’ordine pubblico) per lo svolgimento delle manifestazioni sportive – di calcio in primis – sono sempre più stringenti e, lo comprendo benissimo, a volte difficili da accettare. Tuttavia, proprio un comportamento virtuoso da parte di tutti noi potrà, ne sono convinto, contribuire a far sì che, dette regole, siano riviste quanto prima e facciano tornare a vivere l’evento sportivo per quel che rappresenta: una festa, giustamente condita dalla rivalità che poi è l’essenza stessa della competizione.

“I risultati sportivi prestigiosi si raggiungono attraverso la conquista di una credibilità che non si può limitare esclusivamente alla supremazia dimostrata sul terreno di gioco; la credibilità vera ha quali ingredienti fondamentali il fair-play e il tifo sano, colorato e affascinante, dove, tradizionalmente, Casarano ha pochi eguali. Buon Campionato a tutti, quindi, – conclude Maci – nella certezza che sapremo essere all’altezza in tutto e per tutto, uniti sempre in un abbraccio straordinario e collettivo tra tifosi, squadra, società e città intera, marciando tutti insieme per riprenderci il Nostro Posto!”.