BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates

“L’ultimo 5topper”: la Corato juventina abbraccia Sergio Brio. E il gigante buono si racconta/ GUARDA L’INTERVISTE A BRIO E CASERTANO

Zoff, Gentile, Cabrini, Furino, Brio, Scirea, Bettega, Tardelli, Rossi, Platini, Boniek. Nell’introduzione del suo libro la definisce la cantilena più famosa d’Italia. Quante volte l’abbiamo sentita, tanto da mandarla a memoria la formazione titolare di quella formidabile squadra, allenata da Giovanni Trapattoni. Il quinto nome di quell’undici che vinse tutto – scudetti in serie e trofei europei e mondiali – era proprio il numero 5 (uno dei sei al mondo ad aver vinto le competizioni Uefa con la stessa squadra). Cose che non ci sono più nel calcio-marketing dei giorni nostri. Era il tempo in cui il 5 marcava il 9, il 2 l’11, il 3 il 7. Non c’era bisogno del nome sulla maglia a strisce bianconere per riconoscerlo, lo stopper, un marcantonio di 191 centimetri. “Generoso, coraggioso, caparbio, duro in campo nei limiti della correttezza”, lo definisce il grande Giampiero Boniperti nella presentazione del libro. Un difensore tenace capace di tenere testa ai più grandi centravanti e anche di segnare di testa – la sua specialità – gol spesso decisivi. Un uomo che appena maggiorenne (erano i primi Anni Settanta) ebbe la forza di lasciare Lecce, la sua città, i genitori, la sua sorella maggiore e la gemella, affetti e amici per inseguire e realizzare il suo sogno.

Al Palace Astoria di Corato Sergio Brio ha raccontato come quel sogno si è trasformato nella sua vita, presentando “L’ultimo Stopper” (Graus editore, 160 pp, 15€), scritto con Luigia Casertano, scrittrice piemontese ma romana d’adozione. Un’idea editoriale nata per una causa nobile: il ricavato sarà devoluto alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro presieduta da Allegra Agnelli che firma la prefazione. Un’iniziativa promossa dallo Juve Club Corato Bianconera con Sergio Porcelli, fotoreporter e organizzatore di eventi, in collaborazione con la Polisportiva San Gerardo e con il patrocinio del Comune (media-partner CalcioClub Società editrice Nicholaus). Sono intervenuti Gaetano Nesta, assessore comunale allo Sport e il delegato Bat della FIGC Puglia, Nino Losito. Entrambi, manco a dirlo, di fede calcistica bianconera. A fare gli onori di casa il vicepresidente dello Juventus Club, Daniele Arresta. A moderare la serata il nostro direttore Vito Contento. Ad allietarla con la sua voce Giuseppe Panarelli (Con Voi tribute band Claudio Baglioni) e con la sua selezione musicale il dj Miki P.

BRIO FIRMA LIBRO
Brio firma il suo libro ad un tifoso juventino durante la serata all’Astoria Palace di Corato
BRIO-CASERTANO-CONTENTO
Brio con la Casertano e il nostro direttore
BRIO-PORCELLI
Brio con Porcelli
brio con CCS
Brio legge l’ultimo numero di CalcioClub Stadio – Speciale Coppa